brioches1.jpg

Quando ti alzi una mattina e ti rendi conto che tutto l’amore che hai dato e’ andato sprecato per una persona che non se lo meritava e che non ne e’ valsa la pena, allora ti devi dare una svegliata !

Stamani mi sento così, e mi “risveglio” con il profumo di brioches.

Naturalmente sono brioches a lievitazione naturale.
brioches.jpg
Ingredienti:

200g pasta madre appena rinfrescata
60g latte tiepido
100g zucchero
2 uova
40g burro mordbido
buccia di limone
400g farina
6 g sale

In una ciotola si mettono: il burro con il sale, lo zucchero, la buccia di limone, il latte ,le uova e il lievito, si mescola grossolanamente con un cucchiaio di legno poi si aggiunge la farina.

Impastare a lungo poi mettere a lievitare coperto con un panno nel forno spento, per circa 3 ore.

Una volta pronto si puo’ decidere se sfogliare o meno il panetto.

Io ho fatto una “sfogliatura” leggerissima, con davvero poco burro.

Se volete farla vi rimando al blog Anice & Cannella che lo spiega magnificamente.

Una volta pronto il panetto, si tira con il mattarello ad un’altezza di circa 1cm e si fomano le brioches tagliando dei triangoli e arrotolandoli su se stessi dalla parte piu’ larga fino alla punta.

In alcune ho messo dentro del cioccolato a pezzetti, se no farcitele come piu’ vi piace o anche vuote.

Si coprono con un panno e si lasciano lievitare tutta la notte (io le ho fatte alle 10 di sera e le ho cotte alle 10 del mattino)

Si cuociono in forno a 180° fino a doratura.
Io e la mia mamma ci abbiamo appena fatto colazione, buonissime !!!

Ragazze conto di fare un giro al più presto da tutte voi, vi ringrazio per i vostri incoraggiamenti, tutto serve per sentirsi meglio. Un bacio ..
Le brioches del risveglio ..in tutti i sensiultima modifica: 2009-05-06T11:05:00+02:00da
Reposta per primo quest’articolo

39 Thoughts on “Le brioches del risveglio ..in tutti i sensi

  1. Brava Annina… Sei forte! Un bacio!

  2. Beh direi che un risveglio meglio di questo non esiste!!

  3. Così ti voglio! Dai che ce la fai!!!
    Queste brioches sono fantastiche…ma io che non ho la pasta madre….come faccio?????
    Un bacione

  4. Mia cara, mi dispiace enormemente sapere che stai attraversando un periodo così difficile, ma non pensare mai che l’amore che hai riversato su questa persona sia sprecato, è servito per arricchire te e la tua vita: ricordatelo, non ci si può pentire dell’amore. Sono contenta che hai rimesso mano ai fornelli e alla macchina fotografica, che utilizzi (entrambi) con maestria speciale: questi croissants sono splendidi e sicuramente contribuiranno ad addolcirti!

  5. Bravissima, il modo giusto per reagire! Un abbraccio stretto e forte

  6. Carissima, ho come avuto la triste sensazione che il tuo dolore sia legato a una questione sentimentale. Non voglio essere invadente, ma se così fosse sappi che ti capisco e se vuoi in me potrai sempre trovare una parola di conforto. Come immagino saprai ho vissuto un periodo molto critico a settembre-ottobre…poi con la forza e l’amore è stato superato…durissimamente e con non pochi compromessi, ma è stato superato…e ora sto vivendo con una serenità che non avrei mai creduto. Ti auguro che queste brioche siano davvero, per te, un nuovo inizio.

  7. Mi dispiace Annina 🙁 Ma questi cornetti dimostrano quanto sei in gamba. Un bacione, Cat

  8. Ci vuole carica ed energia per svegliarsi, e per prendere una bella rincorsa verso un NuovoGiorno! Le tue brioche sono perfette e bellissime. Coraggio, ti abbraccio forte e ti sono solidale. Chiara

  9. Cominciare la matina con delle brioches così dev’essere fantastico! Sono bellissime e di sicuro molto buone!

  10. Alla fine i dolci servono a questo no? a risollevare lo spirito e l’umore altrimenti farebbero solo ingrassare. Coraggio e vai avanti. Ciao.

  11. Ogni tanto passo a spulciare le tue ricette, avevo letto l’ultimo post della non voglia di scrivere e ora da questo nuovo post ne ho intuito il motivo…e mi ritrovo nella stessa delusione…belle queste briosche,da pochi giorni sono partita nella “sfida” della pasta madre..se crescerà a dovere le proverò 🙂 buone..a presto 🙂

  12. mmmmhhh sembrano davvero ottime!

  13. sono felice che hai ripreso con le ricette, mi piace la tua cucina le brioche sono buonissime ne mangerei anche adesso non solo al risveglio un bacio

  14. Sono stupefatta dalla bellezza di queste brioshe…e sono felice della tua determinatezza…felice risveglio, per quanto faticoso un abbraccio

  15. Fantastiche, sono bellissime e immagino il sapore con l’utilizzo della pasta madre!
    Buona serata!

  16. Dalle tue parole si sente il difficile momento che stai attraversando, ma si percepisce anche la tua forza e la tua determinazione 🙂 Baci e abbracci assortiti.

  17. Mi piace il tuo atteggiamento combattivo e trovo che in questi casi, mettere le mani in pasta serve ad alleviare il groviglio di dolore-sconcerto che si prova.
    Sempre in gamba!!!!!
    Un abbraccio

  18. Ci si prova, poi non sempre si riesce, tipo ieri era ok oggi e’ un po’ ko .. va be’ oramai c’ho i calli !!! baci a tutti

  19. l’amore non è mai sprecato. perché nel dare amore ci si arricchisce e accresce interiormente e peronalmente. Probabilmente è l’altra persona che ha avuto da perderci, non tu. Forse l’unico svantaggio di chi dà molto, è quello – alla fine – di soffrire di più.

    Queste brioches danno proprio l’idea del risveglio.. ma di un risveglio perfetto, uno di quelli che ti porta il buonumore per l’intera giornata.. bravissima, sono proprio perfette queste brioches!

    p.s.: non dire che i tuoi problemi in confronto ai miei sono meno gravi, perché ognuno vive i propri problemi in un modo che gli è proprio e la gravità non è universalmente misurabile, è semplicemente soggettiva.

    un bacio e un abbraccio affettuoso,
    Manuela

  20. per me il cibo e sempre al primo posto, poi aprire gli occhi e vedere queste meravigliose brioche….mi tira su il morale….ti capisco cara!

  21. Ciao Lisa, rarissimamente lascio commenti. Ma quando ce vo’, ce vo’. Ci siamo passati tutti per certi stati d’animo. L’amore ci arricchisce, ma ti posso assicuciare che anche la sofferenza lo fà. Sono sicura che ne uscirai più forte e più matura. Lascia stare le canzoni tristi, quelle che parlano di amore, gli amici che non fanno altro che sbaciucchiarsi, i film sdolcinati… insomma s’è capito, no? E magari cerca di stargli lontano, di non chiamarlo. La sofferenza andrà via prima. Lo so.

    Paola

  22. Ciao Lisa,

    é bello rileggerti – anche se purtroppo le notizie non sono le migliori. Ci sono passata ormai diversi anni fa, ma brucia ancora ed é qualcosa che non augurerei a nessuno. Per quanto poco possa significare, sappi comunque che ti sono vicina col pensiero. Le tue ricette mi aiutano sempre quando ho delle giornate… “nere”.
    Ho iniziato il mio primo tentativo di pasta madre ieri… se tutto funziona a dovere proveró anche le tue brioscine.

    Un abbraccio.

  23. grazie davvero di cuore a tutti per le vostre parole.

  24. Ciao tesoro..bentrovata!stai reagendo bene, metticela tutta e non lasciarti rovinare la vita, non ne val la pena..Un bacione..e io ti rubo una brioche!

  25. più le guardo e più mi piacciono, sono un incanto

  26. Forza….non mollare!!!!
    Ottime le brioches! Baci

  27. ciao Lisa
    ho letto che non stai attraversando un bel periodo!
    ti sono vicino e ti auguro che tutto passi al più presto!!
    un big abbraccio

  28. Ciao!
    Dai che la vita non è finita! Anche io ho trovato l’Amato Bene dopo un lungo giro,un matrimonio crollato e un bambino..
    Sorridi grazie ! Già meglio ..respirone … bene

  29. spero che questo brutto periodo passi in fretta!!!
    ottime le tue briochine!!! 🙂

  30. Mamma mia che stupende queste brioches, chissà che goduria! Ho la salivazione solo a guardarle. Ciao 🙂

  31. In bocca al lupo! Un Abbraccio!

  32. Mi dispiace per quello che ho letto…ma non ti devi abbattere troppo. Forza e vai avanti!
    Tempo fa dimenticare tutto ..o quasi tutto!
    Perfette le tue brioche ,brava come sempre.
    ciao e buona domenica!

  33. mi sembrano un ottimo rimedio per tirarsi sù

  34. sono buoni ma cosa e la pasta madre e il lievito forse?

  35. Ciao Rosaria, e’ il lievito, ma quello naturale, che usano panettieri e pasticceri ma che si puo’ fare anche in casa, io non ho mai messo la mia ricetta, pero’ in rete ne trovi molte fatte da noi food-blogger ! Ciao e grazie

  36. è una colazione – suicidio, tanto per dire!

  37. mmmmmmmmmmmmmmm
    spettacolo!!! io impazzisco per le brioches!!!

Lascia un commento

Post Navigation